Alea Energia

Servizio Clienti Teleriscaldamento
Assisi – Santa Maria degli Angeli:

Via del Caminaccio snc, 06081 Santa Maria degli Angeli – Assisi (PG)
Tel. e Fax: 075 8043870
Email: alea@aleaspa.it – PEC: alea.energia@legalmail.it

 

Orari di apertura al pubblico, sia degli uffici che del servizio telefonico:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 13:00 - dalle ore 14:30 alle ore 17:30

Qualità commerciale del servizio di teleriscaldamento

La qualità commerciale per il servizio di teleriscaldamento è disciplinata dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), con la Delibera 661/2018/R/tlr.
Gli standard di qualità commerciale adottati da Alea Energia S.p.A. sono descritti nelle tabelle di seguito riportate, e gli indennizzi automatici previsti sono differenziati a seconda della prestazione e della potenza contrattualizzata o convenzionale del Cliente.
Sono esclusi dall'ambito di applicazione della qualità commerciale i clienti con una potenza contrattualizzata o convenzionale superiore a 350 kW o i richiedenti un allacciamento con una potenza superiore a tale valore.

Standard specifici di qualità commerciale

Standard specifici di qualità commerciale
INDICATORE DESCRIZIONE LIVELLO SPECIFICO
Tempo massimo di esecuzione di lavori semplici, di cui all’Articolo 8 della Delibera Il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento della richiesta di preventivo da parte dell’esercente e la data di messa a disposizione del preventivo al richiedente. 15 giorni lavorativi
Termine ultimo per l’esecuzione di lavori complessi, di cui all’Articolo 9 della Delibera Il termine ultimo per il completamento dei lavori complessi è la data, concordata tra esercente e richiedente, entro la quale l’esercente si impegna a completare i lavori richiesti. Entro la data indicata dall’esercente nel preventivo
Tempo massimo di attivazione della fornitura, di cui all’Articolo 10 della Delibera Il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della domanda di attivazione della fornitura del richiedente e la data di attivazione della fornitura. 7 giorni lavorativi
Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità, di cui all’Articolo 11 della Delibera Il tempo, misurato in giorni feriali, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della attestazione di avvenuto pagamento e la data di effettiva riattivazione della fornitura. 2 giorni feriali
Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta dell’utente, di cui all’Articolo 12 della Delibera Il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di disattivazione della fornitura e la data di effettiva disattivazione. 5 giorni lavorativi
Tempo massimo di risposta motivata a reclami scritti, di cui all’Articolo 15 della Delibera Il tempo, misurato in giorni solari, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente del reclamo scritto e la data di messa a disposizione della risposta motivata scritta. 30 giorni solari

Standard generali di qualità commerciale

Standard generali di qualità commerciale
INDICATORE DESCRIZIONE LIVELLO SPECIFICO
Preventivazioni per lavori semplici, di cui all’Articolo 7 della Delibera Percentuale minima di preventivazioni per lavori semplici messe a disposizione entro il tempo massimo di 10 giorni lavorativi dalla richiesta. 90%
Preventivazioni per lavori complessi, di cui all’Articolo 7 della Delibera Percentuale minima di preventivazioni per lavori complessi messe a disposizione entro il tempo massimo di 30 giorni lavorativi dalla richiesta. 90%
Fascia di disponibilità per gli appuntamenti di cui all’Articolo 14 della Delibera Percentuale minima di rispetto della fascia di disponibilità per gli appuntamenti di due (2) ore. 90%
Risposte a richieste scritte di informazioni, di cui all’Articolo 16 della Delibera Percentuale minima di risposte a richieste scritte di informazioni, inviate entro il tempo massimo di trenta (30) giorni solari dalla relativa richiesta. 90%

Indennizzi automatici

In caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità definiti all’Articolo 22 della Delibera, Alea Energia S.p.A. corrisponderà al Cliente, in occasione del primo documento di fatturazione utile, un indennizzo automatico base pari a:

a) trenta (30) euro, nel caso di risposta motivata a reclamo scritto di un utente di minori e di medie dimensioni (ovvero fino a 350 kW di potenza contrattualizzata o convenzionale) e per gli altri standard specifici di qualità di commerciale di cui all’Articolo 22 della Delibera, per prestazioni richieste da utenti con una potenza contrattualizzata o convenzionale non superiore a 50 kW;

b) settanta (70) euro, per prestazioni, diverse dalla risposta motivata a reclamo scritto dell’utente, richieste da utenti con potenza contrattualizzata o convenzionale superiore a 50 kW e non superiore a 350 kW.
L’importo riconosciuto può crescere rispetto al valore base in funzione dell’effettivo ritardo nell’erogazione della prestazione, ai sensi dell’Articolo 27 della Delibera.

Gli indennizzi relativi al termine ultimo per l’esecuzione di lavori complessi non sono soggetti a maggiorazione dell'indennizzo automatico base.
Indennizzi automatici
RITARDO DELL'ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE MAGGIORAZIONE DELL'INDENNIZZO AUTOMATICO BASE
Entro un tempo doppio rispetto allo standard. -
Oltre un tempo doppio ma entro un tempo triplo rispetto allo standard. Raddoppia
Oltre un tempo triplo rispetto allo standard. Triplica

Guida alla lettura della bolletta

  1. Estremi della bolletta - sono i dati che identificano la bolletta: il numero progressivo e la data di emissione
  2. Codice Cliente - è il numero che identifica univocamente il Cliente
  3. Intestatario – identifica il titolare del contratto
  4. Indirizzo di recapito della bolletta – è l’indirizzo al quale viene inviata la bolletta
  5. Riepilogo Addebiti/Accrediti – qui sono indicati in modo sintetico gli importi da pagare suddivisi per servizio e l’importo totale inclusivo di IVA
  6. Scadenza del pagamento – è la data dell’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento
  7. Modalità di pagamento – è la modalità di pagamento adottata dal Cliente per la specifica fattura
  8. Importo da pagare – è l’importo da pagare per il servizio di teleriscaldamento più eventuali altri importi richiesti
  9. Dettaglio fattura – è la sezione di dettaglio dei servizi di teleriscaldamento dove sono riportati: il periodo di
  10. riferimento, i consumi registrati oppure stimati, il prezzo applicato di vendita insieme ai coefficienti che concorrono alla sua definizione, eventuali spese e conguagli ed infine il totale imponibile della fattura
  11. Servizio Clienti – qui sono indicati i canali da utilizzare per contattare Alea Energia S.p.A.
  12. Pronto Intervento – qui è indicato il Numero Verde gratuito, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno a cui richiedere un pronto intervento in caso di guasti

Consulta la guida alla bolletta

Guida alla bolletta
Guida alla bolletta

Per chiedere ulteriori informazioni di dettaglio sulla bolletta puoi rivolgerti ai seguenti recapiti.

Struttura dei prezzi del servizio

Il prezzo finale di riferimento del servizio di teleriscaldamento ad uso riscaldamento e acqua calda sanitaria proposto ed applicato alla generalità dei Clienti serviti dalla rete è composto dalla somma di due voci che sono il Prezzo di vendita dell’energia termica ed il Prezzo per il nolo contatore:

È l'importo richiesto da Alea Energia S.p.A. per soddisfare il fabbisogno di energia del Cliente: copre tutte le attività di produzione e trasporto dell'energia termica dalla centrale di produzione sino alla consegna al circuito di riscaldamento interno dell'edificio.

È così strutturato: Pfor = Ce x Cm
Ce = R / PCI / RMS

/> dove:
  • Pfor: Prezzo di vendita dell’energia termica in €/kWht (esclusa IVA)
  • Ce: Coefficiente energetico fisso
  • R: Rapporto di conversione pari a 860 kcal/kWht
  • PCI: Potere Calorifico Inferiore del gas metano pari a 8250 kcal/Smc
  • RMS: Rendimento Medio Stagionale delle caldaie esistenti
  • Cm: Costo unitario del gas metano sostenuto dal Cliente in €/Smc (esclusa IVA)

Il costo unitario del gas metano sostenuto dal Cliente (Cm) vene aggiornato ogni trimestre sulla base degli aggiornamenti delle condizioni economiche di fornitura del gas naturale previsto dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente per il «servizio di tutela».

È l'importo richiesto da Alea Energia S.p.A. a copertura dei costi di gestione del contatore: copre la manutenzione, le riparazioni o sostituzioni, e tutte le attività di misura, ovvero le letture periodiche dei contatori e la loro elaborazione ai fini della fatturazione.

Tale prezzo è espresso in € ed applicato alle singole forniture.

Dettagli prezzi:

  • Tipologia di prezzo: Tariffa unica
  • Comune di applicazione: Assisi
  • Decorrenza di applicazione: dal 1° gennaio
  • Frequenza temporale di aggiornamento del prezzo: trimestrale
  • Tipologia di fornitura: Unica
  • Tipologia di utilizzo: Riscaldamento